I genitori di Giulio Regeni denunciano l’Italia per la vendita di armi all’Egitto


I genitori di Giulio Regeni denunciano l’Italia per la vendita di armi all’Egitto


Paola e Claudio Regeni, i genitori di Giulio, lo studente friulano rapito il 25 gennaio 2016 a Il Cairo e ucciso dopo essere stato torturato, hanno annunciato un esposto-denuncia contro il governo italiano per violazione della legge 185/90, che vieta l’esportazioni di armi verso Paesi, i cui governi sono responsabili di gravi violazioni dei diritti umani.
Continua a leggere


Paola e Claudio Regeni, i genitori di Giulio, lo studente friulano rapito il 25 gennaio 2016 a Il Cairo e ucciso dopo essere stato torturato, hanno annunciato un esposto-denuncia contro il governo italiano per violazione della legge 185/90, che vieta l’esportazioni di armi verso Paesi, i cui governi sono responsabili di gravi violazioni dei diritti umani.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here