Livorno, contrae in ospedale super batterio e Covid poi muore. “Se crepo cercate di vederci chiaro”

Livorno, contrae in ospedale super batterio e Covid poi muore. “Se crepo cercate di vederci chiaro”


Giovanni Mesini, 68 anni, è stato ricoverato il 14 dicembre all’ospedale di Livorno per una polmonite e per l’occlusione di un’arteria della gamba: nel nosocomio ha però contratto il superbatterio New Delhi e anche il Covid-19, morendo il 13 gennaio. L’uomo ha raccontato il suo calvario su Facebook tenendo un “diario” quotidiano e denunciando le carenze dell’assistenza ricevuta.
Continua a leggere


Giovanni Mesini, 68 anni, è stato ricoverato il 14 dicembre all’ospedale di Livorno per una polmonite e per l’occlusione di un’arteria della gamba: nel nosocomio ha però contratto il superbatterio New Delhi e anche il Covid-19, morendo il 13 gennaio. L’uomo ha raccontato il suo calvario su Facebook tenendo un “diario” quotidiano e denunciando le carenze dell’assistenza ricevuta.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here