Massacrata per un debito, gli assassini di Sonia Nacci presi grazie al figlio sedicenne


Massacrata per un debito, gli assassini di Sonia Nacci presi grazie al figlio sedicenne


È stata la testimonianza del figlio sedicenne della vittima a permettere di arrestare gli autori del barbaro assassinio di Sonia Nacci, la donna deceduta all’ospedale di Brindisi il 22 dicembre scorso per le conseguenze di una crudele aggressione. Si tratta di Giovanni Vacca, di 40 anni, e il figlio Cristian, di 20, di Ceglie Messapica, residenti a duecento metri di Sonia. La donna sarebbe stata massacrata per un debito.
Continua a leggere


È stata la testimonianza del figlio sedicenne della vittima a permettere di arrestare gli autori del barbaro assassinio di Sonia Nacci, la donna deceduta all’ospedale di Brindisi il 22 dicembre scorso per le conseguenze di una crudele aggressione. Si tratta di Giovanni Vacca, di 40 anni, e il figlio Cristian, di 20, di Ceglie Messapica, residenti a duecento metri di Sonia. La donna sarebbe stata massacrata per un debito.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here