Omicidio del giornalista Rostagno: “Il delitto fu deciso da Francesco Messina Denaro”


Omicidio del giornalista Rostagno: “Il delitto fu deciso da Francesco Messina Denaro”


Fu Francesco Messina Denaro a dare l’incarico a Vincenzo Virga di eseguire l’omicidio di Mauro Rostagno, il giornalista ucciso il 6 settembre 1988 a Valderice, in provincia di Trapani per il suo impegno contro la mafia in Sicilia. A riferirlo sarebbe stato lo stesso boss al collaboratore di giustizia Vincenzo Sinacori, così come riportato nelle motivazioni della sentenza della Cassazione dello scorso novembre che ha confermato l’ergastolo per il boss Vincenzo Virga, accusato di essere il mandante dell’uccisione di Rostagno, su input proprio di Messina Denaro.
Continua a leggere


Fu Francesco Messina Denaro a dare l’incarico a Vincenzo Virga di eseguire l’omicidio di Mauro Rostagno, il giornalista ucciso il 6 settembre 1988 a Valderice, in provincia di Trapani per il suo impegno contro la mafia in Sicilia. A riferirlo sarebbe stato lo stesso boss al collaboratore di giustizia Vincenzo Sinacori, così come riportato nelle motivazioni della sentenza della Cassazione dello scorso novembre che ha confermato l’ergastolo per il boss Vincenzo Virga, accusato di essere il mandante dell’uccisione di Rostagno, su input proprio di Messina Denaro.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here