“Sei un frocio”, poi l’aggressione. Parla il 22enne assalito perché gay: “I bulli sono deboli”


“Sei un frocio”, poi l’aggressione. Parla il 22enne assalito perché gay: “I bulli sono deboli”


“Sei un frocio”. Insulti omofobi, poi l’aggressione del gruppo di ragazzini, punito e picchiato perché è gay. Francesco Tommasi, 22enne siciliano di Vittoria, nel ragusano, non ha problemi a denunciare i suoi bulli e aiutare chi è vittima di omofobia e transfobia. “Reagite, i bulli sono solamente deboli”.
Continua a leggere


“Sei un frocio”. Insulti omofobi, poi l’aggressione del gruppo di ragazzini, punito e picchiato perché è gay. Francesco Tommasi, 22enne siciliano di Vittoria, nel ragusano, non ha problemi a denunciare i suoi bulli e aiutare chi è vittima di omofobia e transfobia. “Reagite, i bulli sono solamente deboli”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here