Badanti scomparsi a Siracusa, l’autopsia: “Storditi e giustiziati con due colpi di pistola”


Badanti scomparsi a Siracusa, l’autopsia: “Storditi e giustiziati con due colpi di pistola”


Alessandro Sabatino, 40 anni, e Luigi Cerreto, di 23, i due badanti di origine casertana scomparsi il 12 maggio del 2014 dalla villa di Siracusa dove assistevano un anziano, sono stati giustiziati con due colpi di pistola. È quanto emerge dai risultati dell’autopsia sui resti ritrovati a febbraio in un pozzo. Gli esami tossicologici chiariranno se prima di essere ammazzati i due siano stati storditi con del sonnifero.
Continua a leggere


Alessandro Sabatino, 40 anni, e Luigi Cerreto, di 23, i due badanti di origine casertana scomparsi il 12 maggio del 2014 dalla villa di Siracusa dove assistevano un anziano, sono stati giustiziati con due colpi di pistola. È quanto emerge dai risultati dell’autopsia sui resti ritrovati a febbraio in un pozzo. Gli esami tossicologici chiariranno se prima di essere ammazzati i due siano stati storditi con del sonnifero.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here