Cadaveri fatti a pezzi al cimitero di Tropea: “Sui corpi hanno ricavato 140mila euro”


Cadaveri fatti a pezzi al cimitero di Tropea: “Sui corpi hanno ricavato 140mila euro”


Scene agghiaccianti quelle catturate dalle videocamere nascoste nel cimitero di Tropea: corpi fatti a pezzi e bruciati per rivendere i loculi ai parenti di altri defunti. Sotto accusa 3 persone che avrebbero lucrato sul traffico illegale di corpi. Secondo l’accusa, avrebbero guadagnato negli anni circa 140mila euro.
Continua a leggere


Scene agghiaccianti quelle catturate dalle videocamere nascoste nel cimitero di Tropea: corpi fatti a pezzi e bruciati per rivendere i loculi ai parenti di altri defunti. Sotto accusa 3 persone che avrebbero lucrato sul traffico illegale di corpi. Secondo l’accusa, avrebbero guadagnato negli anni circa 140mila euro.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here