L’epidemiologa Salmaso: “Variante inglese e bambini, più test agli studenti prima che sia tardi”


L’epidemiologa Salmaso: “Variante inglese e bambini, più test agli studenti prima che sia tardi”


Stefania Salmaso, epidemiologa delle malattie infettive che ha diretto a lungo il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della Salute dell’Istituto superiore di sanità (Iss), ha commentato a Fanpage.it i dati del monitoraggio AIE: “Non ci sono prove del collegamento tra variante inglese e abbassamento dell’età dei contagiati, ma è stato osservato come, laddove siano stati registrati focolai collegati a questo tipo di mutazione, molti casi sono stati individuati tra i bimbi delle scuole materne ed elementari. Situazione preoccupante in vista della scadenza dello stop agli spostamenti tra Regioni”.
Continua a leggere


Stefania Salmaso, epidemiologa delle malattie infettive che ha diretto a lungo il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della Salute dell’Istituto superiore di sanità (Iss), ha commentato a Fanpage.it i dati del monitoraggio AIE: “Non ci sono prove del collegamento tra variante inglese e abbassamento dell’età dei contagiati, ma è stato osservato come, laddove siano stati registrati focolai collegati a questo tipo di mutazione, molti casi sono stati individuati tra i bimbi delle scuole materne ed elementari. Situazione preoccupante in vista della scadenza dello stop agli spostamenti tra Regioni”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here