Torino, senzatetto morto tra i tavolini di un bar: “Aveva una grande dignità, era amico di tutti”


Torino, senzatetto morto tra i tavolini di un bar: “Aveva una grande dignità, era amico di tutti”


Mostafà Hait Bella, 59 anni, era un clochard molto amato dai suoi amici del mercato di via San Secondo, nel centro di Torino. E’ stato ritrovato morto nel dehors di un bar poco distante, deceduto durante la notte probabilmente per il freddo. Anche se Mostafà in un certo senso era già morto da anni, di dolore, da quando ha perso sua moglie e i suoi figli in un incidente stradale in Marocco. Da lì la scelta di venire in Italia, prima come fiorista a Pecetto (TO), poi come ambulante e infine come senzatetto.
Continua a leggere


Mostafà Hait Bella, 59 anni, era un clochard molto amato dai suoi amici del mercato di via San Secondo, nel centro di Torino. E’ stato ritrovato morto nel dehors di un bar poco distante, deceduto durante la notte probabilmente per il freddo. Anche se Mostafà in un certo senso era già morto da anni, di dolore, da quando ha perso sua moglie e i suoi figli in un incidente stradale in Marocco. Da lì la scelta di venire in Italia, prima come fiorista a Pecetto (TO), poi come ambulante e infine come senzatetto.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here