Uccisa a Palermo, Piera Napoli aveva chiamato la polizia un mese prima del delitto


Uccisa a Palermo, Piera Napoli aveva chiamato la polizia un mese prima del delitto


Un mese fa Piera Napoli aveva chiamato la polizia per chiedere aiuto. La donna assassinata dal marito con dieci coltellate aveva provato a chiedere aiuto per una situazione ormai insostenibile, ma non era riuscita a poi a dare seguito alla chiamata con una denuncia. “Non voleva privare i figli della figura paterna” dice chi la conosceva. A Salvatore Baglione è stato contestato l’omicidio volontario aggravato dai futili motivi: la gelosia.
Continua a leggere


Un mese fa Piera Napoli aveva chiamato la polizia per chiedere aiuto. La donna assassinata dal marito con dieci coltellate aveva provato a chiedere aiuto per una situazione ormai insostenibile, ma non era riuscita a poi a dare seguito alla chiamata con una denuncia. “Non voleva privare i figli della figura paterna” dice chi la conosceva. A Salvatore Baglione è stato contestato l’omicidio volontario aggravato dai futili motivi: la gelosia.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here