In Italia col barcone e la schiena deformata: gara di solidarietà per Ahlam, giovane profuga irachena


In Italia col barcone e la schiena deformata: gara di solidarietà per Ahlam, giovane profuga irachena


Ahlam è una ragazza neomaggiorenne sbarcata in Sicilia, da sola, quando aveva 14 anni con una grave malformazione che le incurvava la schiena oltre novanta gradi. Operata al Rizzoli di Bologna e alle prese con una lunga fisioterapia dopo una complicazione post-chirurgica, ha contagiato tutti con la sua voglia di vivere. “Solare e con una grande forza, ha voglia di studiare in Italia e realizzare i suoi sogni” dicono dal reparto, dove tutti stanno cercando di aiutarla. Al via anche una raccolta fondi online.
Continua a leggere


Ahlam è una ragazza neomaggiorenne sbarcata in Sicilia, da sola, quando aveva 14 anni con una grave malformazione che le incurvava la schiena oltre novanta gradi. Operata al Rizzoli di Bologna e alle prese con una lunga fisioterapia dopo una complicazione post-chirurgica, ha contagiato tutti con la sua voglia di vivere. “Solare e con una grande forza, ha voglia di studiare in Italia e realizzare i suoi sogni” dicono dal reparto, dove tutti stanno cercando di aiutarla. Al via anche una raccolta fondi online.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here