Medico in prima linea contro il Covid: “Bologna come Bergamo, zona rossa inevitabile”


Medico in prima linea contro il Covid: “Bologna come Bergamo, zona rossa inevitabile”


Preoccupa la situazione nel capoluogo emiliano: il numero dei ricoveri in terapia intensiva ha superato la soglia di guardia e i contagi rimangono alti. Non sono bastate le misure introdotte qualche giorno fa per la zona arancione scuro, molto probabile il nuovo cambio di colore a stretto giro. Ma a preoccupare sono anche altre zone della regione: Fanpage.it ne ha parlato col professor Stefano Nava, direttore della struttura complessa di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria Ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, che segue proprio pazienti covid.
Continua a leggere


Preoccupa la situazione nel capoluogo emiliano: il numero dei ricoveri in terapia intensiva ha superato la soglia di guardia e i contagi rimangono alti. Non sono bastate le misure introdotte qualche giorno fa per la zona arancione scuro, molto probabile il nuovo cambio di colore a stretto giro. Ma a preoccupare sono anche altre zone della regione: Fanpage.it ne ha parlato col professor Stefano Nava, direttore della struttura complessa di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria Ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, che segue proprio pazienti covid.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here