Lascia per sei mesi il cadavere della madre nel letto, assolto: “Non è riuscito a elaborare lutto”


Lascia per sei mesi il cadavere della madre nel letto, assolto: “Non è riuscito a elaborare lutto”


Davide De Rosas, 43enne di Olbia, era accusato di abbandono di persona non autosufficiente e occultamento di cadavere, ma l’uomo non aveva elaborato il lutto dell’amata genitrice, la 67enne, Maria Antonia Sanna, con la quale aveva sempre vissuto. Non nascose il corpo, semplicemente continuò a vivere come se la mamma non fosse morta.
Continua a leggere


Davide De Rosas, 43enne di Olbia, era accusato di abbandono di persona non autosufficiente e occultamento di cadavere, ma l’uomo non aveva elaborato il lutto dell’amata genitrice, la 67enne, Maria Antonia Sanna, con la quale aveva sempre vissuto. Non nascose il corpo, semplicemente continuò a vivere come se la mamma non fosse morta.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here