Catania, bruciato il pulmino della squadra di rugby del quartiere: “Lasciati soli da tutti”


Catania, bruciato il pulmino della squadra di rugby del quartiere: “Lasciati soli da tutti”


La notte del 15 maggio, il pulmino con il quale i giocatori dei Briganti rugby andavano a fare le trasferte più brevi è stato distrutto dal fuoco di un incendio. L’ennesimo atto vandalico in una storia cominciata il 25 aprile 2012, con l’occupazione del Campo San Teodoro di Librino, il quartiere satellite alla periferia Sud di Catania. “Quando sei piccolo non capisci davvero quello che fanno i Briganti – spiega Mirko Saraceno, 24enne presidente dell’associazione sportiva – Te ne accorgi quando cresci”. Online c’è una raccolta fondi per aiutare la squadra a ripartire dopo quest’ultimo placcaggio scorretto.
Continua a leggere


La notte del 15 maggio, il pulmino con il quale i giocatori dei Briganti rugby andavano a fare le trasferte più brevi è stato distrutto dal fuoco di un incendio. L’ennesimo atto vandalico in una storia cominciata il 25 aprile 2012, con l’occupazione del Campo San Teodoro di Librino, il quartiere satellite alla periferia Sud di Catania. “Quando sei piccolo non capisci davvero quello che fanno i Briganti – spiega Mirko Saraceno, 24enne presidente dell’associazione sportiva – Te ne accorgi quando cresci”. Online c’è una raccolta fondi per aiutare la squadra a ripartire dopo quest’ultimo placcaggio scorretto.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here