Franco Battiato, Milo piange il Maestro: “La sua musica immensa mi ha salvato”


Franco Battiato, Milo piange il Maestro: “La sua musica immensa mi ha salvato”


Un giglio, un bocciolo non ancora schiuso, un mazzo di rose bianche. Se c’è una cosa che accomuna tutti i doni poggiati delicatamente sulla porta d’ingresso di Villa Grazia, nel Comune di Milo, è la purezza. A poco a poco, gli amici di Franco Battiato entrano per un saluto. I funerali saranno domani, riservati come la sua vita, poi la salma sarà portata a Riposto, nel cimitero della città che gli ha dato i natali. Da Catania parte l’iniziativa “Voglio vederti ancora danzare”, per ricordarlo con la musica dai balconi.
Continua a leggere


Un giglio, un bocciolo non ancora schiuso, un mazzo di rose bianche. Se c’è una cosa che accomuna tutti i doni poggiati delicatamente sulla porta d’ingresso di Villa Grazia, nel Comune di Milo, è la purezza. A poco a poco, gli amici di Franco Battiato entrano per un saluto. I funerali saranno domani, riservati come la sua vita, poi la salma sarà portata a Riposto, nel cimitero della città che gli ha dato i natali. Da Catania parte l’iniziativa “Voglio vederti ancora danzare”, per ricordarlo con la musica dai balconi.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here