Mamma e figlia impiccate nel Messinese, un testimone: “Era ossessionata dalla sua bambina”


Mamma e figlia impiccate nel Messinese, un testimone: “Era ossessionata dalla sua bambina”


La procura di Patti affiderà domani a un medico legale l’incarico di eseguire le autopsie sui corpi di Mariolina Nigrelli e Alessandra Mollica. Mamma e figlia sono state trovate impiccate, sabato sera, in una casa di campagna di contrada Farcò, a Santo Stefano di Camastra, nel Messinese. Sul tavolo, di fronte ai cadaveri, una lettera manoscritta firmata dalla madre, ma spetterà ai magistrati certificare che l’abbia scritta proprio lei. Nel frattempo, sia ambienti giudiziari sia la scuola e il sindaco del paese smentiscono presunti atti di bullismo di cui la ragazza sarebbe stata vittima. Chi conosceva la madre, però, parla di un attaccamento a volte “ossessivo” nei confronti della ragazzina.
Continua a leggere


La procura di Patti affiderà domani a un medico legale l’incarico di eseguire le autopsie sui corpi di Mariolina Nigrelli e Alessandra Mollica. Mamma e figlia sono state trovate impiccate, sabato sera, in una casa di campagna di contrada Farcò, a Santo Stefano di Camastra, nel Messinese. Sul tavolo, di fronte ai cadaveri, una lettera manoscritta firmata dalla madre, ma spetterà ai magistrati certificare che l’abbia scritta proprio lei. Nel frattempo, sia ambienti giudiziari sia la scuola e il sindaco del paese smentiscono presunti atti di bullismo di cui la ragazza sarebbe stata vittima. Chi conosceva la madre, però, parla di un attaccamento a volte “ossessivo” nei confronti della ragazzina.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here