Reggio Calabria, impedisce ai parenti di una donna di entrare in reparto: infermiere picchiato a sangue


Reggio Calabria, impedisce ai parenti di una donna di entrare in reparto: infermiere picchiato a sangue


Ha impedito ai parenti di un’anziana ricoverata nell’ospedale di Locri di entrare in reparto. “Non si può a causa delle norme anti-Covid”. I familiari della donna hanno reagito con violenza: l’infermiere è stato picchiato a sangue e quasi strangolato sul luogo di lavoro. I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo aver raccolto la telefonata di denuncia di alcuni colleghi della vittima.
Continua a leggere


Ha impedito ai parenti di un’anziana ricoverata nell’ospedale di Locri di entrare in reparto. “Non si può a causa delle norme anti-Covid”. I familiari della donna hanno reagito con violenza: l’infermiere è stato picchiato a sangue e quasi strangolato sul luogo di lavoro. I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo aver raccolto la telefonata di denuncia di alcuni colleghi della vittima.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here