Tortolì, ucciso per difendere la mamma dall’ex: l’assassino aveva un divieto di avvicinamento


Tortolì, ucciso per difendere la mamma dall’ex: l’assassino aveva un divieto di avvicinamento


Nessun segno di pentimento per Masih Shahid, l’operaio 29enne che ha ucciso il figlio della sua ex compagna, il 19enne Mirko Farci, e ha ridotto in fin di vita la donna, la 50enne Paola Piras con 17 coltellate. A raccontare la confessione che l’uomo ha rilasciato al pm Giovanna Morra a poche ore dal brutale omicidio è stato il capo della Procura di Lanusei Biagio Mazzeo: “Non ha mai espresso parole di pentimento” le parole del magistrato che ha fatto appello alla calma da parte di tutti dopo il tentativo di linciaggio avvenuto durante l’arresto dell’uomo che era stato sottoposto a divieto di avvicinamento per maltrattamenti.
Continua a leggere


Nessun segno di pentimento per Masih Shahid, l’operaio 29enne che ha ucciso il figlio della sua ex compagna, il 19enne Mirko Farci, e ha ridotto in fin di vita la donna, la 50enne Paola Piras con 17 coltellate. A raccontare la confessione che l’uomo ha rilasciato al pm Giovanna Morra a poche ore dal brutale omicidio è stato il capo della Procura di Lanusei Biagio Mazzeo: “Non ha mai espresso parole di pentimento” le parole del magistrato che ha fatto appello alla calma da parte di tutti dopo il tentativo di linciaggio avvenuto durante l’arresto dell’uomo che era stato sottoposto a divieto di avvicinamento per maltrattamenti.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here