Nel 2020 in Italia mortalità più alta dal Dopoguerra, 100mila decessi in più per Covid: i dati Istat


Nel 2020 in Italia mortalità più alta dal Dopoguerra, 100mila decessi in più per Covid: i dati Istat


Secondo l’ultimo rapporto Istat-Iss sull’impatto del Covid in Italia nel 2020 è stata registrata la più alta mortalità dagli anni del Dopoguerra. Una vittima su 5 nella fascia d’età 65-79 anni è dovuta al Coronavirus, in prevalenza uomini. Ma non manca l’impatto della campagna di vaccinazione: analizzando il primo quadrimestre del 2021, il documento spiega che “i vaccini hanno portato a una notevole riduzione del rischio di morte a meno di due mesi dalla prima dose”.
Continua a leggere


Secondo l’ultimo rapporto Istat-Iss sull’impatto del Covid in Italia nel 2020 è stata registrata la più alta mortalità dagli anni del Dopoguerra. Una vittima su 5 nella fascia d’età 65-79 anni è dovuta al Coronavirus, in prevalenza uomini. Ma non manca l’impatto della campagna di vaccinazione: analizzando il primo quadrimestre del 2021, il documento spiega che “i vaccini hanno portato a una notevole riduzione del rischio di morte a meno di due mesi dalla prima dose”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here