Zangrillo ci riprova: “Il virus è in letargo”. Un anno fa disse che era “clinicamente morto”


Zangrillo ci riprova: “Il virus è in letargo”. Un anno fa disse che era “clinicamente morto”


Alberto Zangrillo, direttore del reparto di terapia intensiva del San Raffaele: “Questa mattina il Pronto soccorso del San Raffaele era pieno di pazienti con altre malattie, non esistono fortunatamente pazienti con insufficienza respiratoria da Sars-CoV-2. Questo per me vuol dire che il virus è clinicamente… in letargo”.
Continua a leggere


Alberto Zangrillo, direttore del reparto di terapia intensiva del San Raffaele: “Questa mattina il Pronto soccorso del San Raffaele era pieno di pazienti con altre malattie, non esistono fortunatamente pazienti con insufficienza respiratoria da Sars-CoV-2. Questo per me vuol dire che il virus è clinicamente… in letargo”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here