Alcantara, il secondo fiume della Sicilia è sparito: moria di pesci e anche le famose gole soffrono


Alcantara, il secondo fiume della Sicilia è sparito: moria di pesci e anche le famose gole soffrono


L’Alcantara è il secondo fiume per portata della Sicilia. Scorre per decine di chilometri, fa da confine naturale tra le province di Catania e Messina e riempie le famose Gole, capolavoro della natura e tra le più apprezzate attrazioni turistiche della Sicilia orientale. Da settimane, però, per ampi tratti il corso d’acqua ha lasciato il posto a una secca che ha ucciso i pesci e prosciugato le gurne, i laghetti di acqua corrente tra la pietra lavica. La siccità c’entra, è certo. Ma non è colpa solo del clima. L’Ente parco fluviale dell’Alcantara punta il dito contro Siciliacque, società in parte pubblica e in parte privata che gestisce 1800 chilometri di acquedotti in tutta l’Isola. E che si occupa anche di due centrali idroelettriche sul fiume che sparisce.
Continua a leggere


L’Alcantara è il secondo fiume per portata della Sicilia. Scorre per decine di chilometri, fa da confine naturale tra le province di Catania e Messina e riempie le famose Gole, capolavoro della natura e tra le più apprezzate attrazioni turistiche della Sicilia orientale. Da settimane, però, per ampi tratti il corso d’acqua ha lasciato il posto a una secca che ha ucciso i pesci e prosciugato le gurne, i laghetti di acqua corrente tra la pietra lavica. La siccità c’entra, è certo. Ma non è colpa solo del clima. L’Ente parco fluviale dell’Alcantara punta il dito contro Siciliacque, società in parte pubblica e in parte privata che gestisce 1800 chilometri di acquedotti in tutta l’Isola. E che si occupa anche di due centrali idroelettriche sul fiume che sparisce.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here