La Calabria vieta il lavoro nei campi nelle ore più calde: “Provvedimento a tutela dei braccianti”


La Calabria vieta il lavoro nei campi nelle ore più calde: “Provvedimento a tutela dei braccianti”


Dopo la Puglia anche la Calabria vieta il lavoro nei campi nelle ore più calde della giornata quando le temperature raggiungono picchi di allarme da bollino rosso. Il provvedimento arriva a tutela dei braccianti dopo la morte di Camara Fantamadi, il 27enne deceduto dopo una giornata di lavoro nei campi di Tuturano, in Puglia.
Continua a leggere


Dopo la Puglia anche la Calabria vieta il lavoro nei campi nelle ore più calde della giornata quando le temperature raggiungono picchi di allarme da bollino rosso. Il provvedimento arriva a tutela dei braccianti dopo la morte di Camara Fantamadi, il 27enne deceduto dopo una giornata di lavoro nei campi di Tuturano, in Puglia.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here