“No vax, no drink”. Enoteca chiude ai non vaccinati: “Non vogliamo richiudere per colpa loro”


“No vax, no drink”. Enoteca chiude ai non vaccinati: “Non vogliamo richiudere per colpa loro”


Cinzia Orabona, gestrice dell’enoteca letteraria “Prospero” di Palermo: “Dopo un anno e mezzo di chiusure mi sono stancata. Ora che finalmente sono tornata a lavorare non voglio rischiare di chiudere di nuovo per colpa di chi rifiuta il vaccino. Per questo nel mio locale si entra solo con vaccino fatto o con tampone negativo”.
Continua a leggere


Cinzia Orabona, gestrice dell’enoteca letteraria “Prospero” di Palermo: “Dopo un anno e mezzo di chiusure mi sono stancata. Ora che finalmente sono tornata a lavorare non voglio rischiare di chiudere di nuovo per colpa di chi rifiuta il vaccino. Per questo nel mio locale si entra solo con vaccino fatto o con tampone negativo”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here