Laila, morta sul lavoro: il macchinario che l’ha uccisa difettoso, la prova nelle foto sul cellulare


Laila, morta sul lavoro: il macchinario che l’ha uccisa difettoso, la prova nelle foto sul cellulare


Laila El Harim, l’operaia di 40 anni che martedì mattina è morta dopo essere stata schiacciata dalla fustellatrice a cui lavorava alla Bombonette – azienda di packaging di Camposanto (Modena) – aveva ripetutamente segnalato il malfunzionamento del macchinario anche fotografandolo con il cellulare e utilizzando quelle immagini per descrivere il guasto ai tecnici e ai responsabili.
Continua a leggere


Laila El Harim, l’operaia di 40 anni che martedì mattina è morta dopo essere stata schiacciata dalla fustellatrice a cui lavorava alla Bombonette – azienda di packaging di Camposanto (Modena) – aveva ripetutamente segnalato il malfunzionamento del macchinario anche fotografandolo con il cellulare e utilizzando quelle immagini per descrivere il guasto ai tecnici e ai responsabili.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here