Saman, parla il fratello: “È stato mio zio a ideare e compiere omicidio. Non i nostri genitori”


Saman, parla il fratello: “È stato mio zio a ideare e compiere omicidio. Non i nostri genitori”


“Mio papà e mamma no. Non hanno mai pensato di fare questa cosa, di uccidere”. Queste le parole agli inquirenti del fratello 16enne della ragazza pakistana scomparsa alla fine di aprile a Novellara. L’omicidio sarebbe stato ideato dallo zio e da altri cugini, non quelli già indagati per il delitto di Saman.
Continua a leggere


“Mio papà e mamma no. Non hanno mai pensato di fare questa cosa, di uccidere”. Queste le parole agli inquirenti del fratello 16enne della ragazza pakistana scomparsa alla fine di aprile a Novellara. L’omicidio sarebbe stato ideato dallo zio e da altri cugini, non quelli già indagati per il delitto di Saman.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here