Sara Pedri, le colleghe contro la vice Mereu: “Ci chiamava cretine e ci cacciava dalla sala parto”


Sara Pedri, le colleghe contro la vice Mereu: “Ci chiamava cretine e ci cacciava dalla sala parto”


Le colleghe di Sara Pedri, la ginecologa scomparsa il 4 marzo dopo le dimissioni dal reparto di ginecologia dell’ospedale di Trento, hanno confermato le umiliazioni in reparto e il clima tossico sul posto di lavoro. In particolare, hanno puntato il dito contro la dottoressa Liliana Mereu, vice del primario Tateo. La difesa però rilancia: “Nessun demansionamento, è stata una maestra”.
Continua a leggere


Le colleghe di Sara Pedri, la ginecologa scomparsa il 4 marzo dopo le dimissioni dal reparto di ginecologia dell’ospedale di Trento, hanno confermato le umiliazioni in reparto e il clima tossico sul posto di lavoro. In particolare, hanno puntato il dito contro la dottoressa Liliana Mereu, vice del primario Tateo. La difesa però rilancia: “Nessun demansionamento, è stata una maestra”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here