“Dicevano che era colpa nostra, non è così”: centinaia di donne stanno raccontando il loro stupro


“Dicevano che era colpa nostra, non è così”: centinaia di donne stanno raccontando il loro stupro


Da qualche settimana la pagina Facebook ‘Abbatto i Muri’ ha lanciato sui social #tuttacolpamia, campagna che sta raccogliendo le storie di centinaia di donne molestate e stuprate. I racconti hanno una cosa in comune, il fatto di credere che sia la persona abusata a essere ‘colpevole’ di quanto accaduto. “Uno degli scopi di chi dice che è colpa tua è farti credere che sei sola. È un modo per controllarci, per metterci l’una contro l’altra e dire che se fai la brava a te non succederà mai. Ma non è così”.
Continua a leggere


Da qualche settimana la pagina Facebook ‘Abbatto i Muri’ ha lanciato sui social #tuttacolpamia, campagna che sta raccogliendo le storie di centinaia di donne molestate e stuprate. I racconti hanno una cosa in comune, il fatto di credere che sia la persona abusata a essere ‘colpevole’ di quanto accaduto. “Uno degli scopi di chi dice che è colpa tua è farti credere che sei sola. È un modo per controllarci, per metterci l’una contro l’altra e dire che se fai la brava a te non succederà mai. Ma non è così”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here