Omicidio a Bitonto, ecco perché Paolo Caprio è stato ucciso a pugni: “Guardava le nostre donne”


Omicidio a Bitonto, ecco perché Paolo Caprio è stato ucciso a pugni: “Guardava le nostre donne”


“Si è avvicinato per origliare cosa stessimo dicendo e ha guardato in maniera provocatoria le nostre compagne. Gli ho tirato tre pugni colpendolo al viso, l’ho visto cadere in terra e sbattere la testa sul marciapiede” ha raccontato l’aggressore che deve rispondere di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e “attraverso l’utilizzo di tecniche di combattimento”.
Continua a leggere


“Si è avvicinato per origliare cosa stessimo dicendo e ha guardato in maniera provocatoria le nostre compagne. Gli ho tirato tre pugni colpendolo al viso, l’ho visto cadere in terra e sbattere la testa sul marciapiede” ha raccontato l’aggressore che deve rispondere di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e “attraverso l’utilizzo di tecniche di combattimento”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here