Bimbo ucciso, l’accusa: “La mamma di Alex già pericolosa, non sa gestire la rabbia”


Bimbo ucciso, l’accusa: “La mamma di Alex già pericolosa, non sa gestire la rabbia”


Le parole dell’avvocato di Norbert Juhasz, il padre del bambino ucciso a coltellate a Città delle Pieve, in provincia di Perugia, il cui cadavere è stato messo sul nastro trasportatore del supermercato Lidl di Po Bandino dalla madre: “Lei era già pericolosa, perché aveva ancora l’affido?”. Tra qualche giorno l’uomo arriverà in Italia per spiegare come sia possibile che la mamma del proprio bambino sia arrivata a ucciderlo.
Continua a leggere


Le parole dell’avvocato di Norbert Juhasz, il padre del bambino ucciso a coltellate a Città delle Pieve, in provincia di Perugia, il cui cadavere è stato messo sul nastro trasportatore del supermercato Lidl di Po Bandino dalla madre: “Lei era già pericolosa, perché aveva ancora l’affido?”. Tra qualche giorno l’uomo arriverà in Italia per spiegare come sia possibile che la mamma del proprio bambino sia arrivata a ucciderlo.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here