Ripartono le trivelle mentre i giovani manifestano per il clima: “Il regalo avvelenato di Cingolani”


Ripartono le trivelle mentre i giovani manifestano per il clima: “Il regalo avvelenato di Cingolani”


Mentre i giovani protestano per salvare il Pianeta, lo stesso giorno, le multinazionali petrolifere riprendono a trivellare. Il termine ultimo per approvare il PITESAI con cui lo Stato avrebbe dovuto selezionare quali trivellazioni e procedimenti amministrativi annessi confermare era il 30 settembre e Roberto Cingolani lo ha fatto scadere. Oggi dice: “Non rilascerò nessun nuovo permesso di ricerca”. Ma non può farlo, come ci spiega un professore di diritto costituzionale, Enzo di Salvatore. “Un regalo avvelenato”, a detta di Bonelli dei Verdi che non diminuisce i costi delle bollette né arricchisce lo Stato. Un grande bluff, denunciano le associazioni.
Continua a leggere


Mentre i giovani protestano per salvare il Pianeta, lo stesso giorno, le multinazionali petrolifere riprendono a trivellare. Il termine ultimo per approvare il PITESAI con cui lo Stato avrebbe dovuto selezionare quali trivellazioni e procedimenti amministrativi annessi confermare era il 30 settembre e Roberto Cingolani lo ha fatto scadere. Oggi dice: “Non rilascerò nessun nuovo permesso di ricerca”. Ma non può farlo, come ci spiega un professore di diritto costituzionale, Enzo di Salvatore. “Un regalo avvelenato”, a detta di Bonelli dei Verdi che non diminuisce i costi delle bollette né arricchisce lo Stato. Un grande bluff, denunciano le associazioni.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here