Giornalisti aggrediti a Roma dai bodyguard del presidente Bolsonaro: “È un attacco alla stampa”


Giornalisti aggrediti a Roma dai bodyguard del presidente Bolsonaro: “È un attacco alla stampa”


Aggrediti dagli addetti alla sicurezza del presidente Bolsonaro solo per avergli fatto delle domande. È quanto raccontato da due giornalisti brasiliani, che hanno poi sporto denuncia ufficiale, vittima di una duplice aggressione domenica pomeriggio da parte anche di agenti italiani che scortavano il presidente brasiliano per le strade di Roma. “Mi ha torto il braccio, mi ha strappato il cellulare di mano e l’ha lanciato in terra, solo perché stavo filmando la scena – racconta Jamil Chade su Twitter – è un attacco alla stampa, nessuno è intervenuto in nostra difesa”.
Continua a leggere


Aggrediti dagli addetti alla sicurezza del presidente Bolsonaro solo per avergli fatto delle domande. È quanto raccontato da due giornalisti brasiliani, che hanno poi sporto denuncia ufficiale, vittima di una duplice aggressione domenica pomeriggio da parte anche di agenti italiani che scortavano il presidente brasiliano per le strade di Roma. “Mi ha torto il braccio, mi ha strappato il cellulare di mano e l’ha lanciato in terra, solo perché stavo filmando la scena – racconta Jamil Chade su Twitter – è un attacco alla stampa, nessuno è intervenuto in nostra difesa”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here