Ndrangheta, sequestrato il ponte Morandi di Catanzaro: 4 arresti, usavano malta scadente per risparmiare

Ndrangheta, sequestrato il ponte Morandi di Catanzaro: 4 arresti, usavano malta scadente per risparmiare


Trasferimento fraudolento di valori, autoriciclaggio, corruzione in atti giudiziari, associazione a delinquere e frode nelle pubbliche forniture. Il tutto con l’aggravante di aver agevolato la ‘ndrangheta. Sono i reati contestati dai pm di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta sui lavori di manutenzione straordinaria del viadotto Bisantis (meglio noto come ponte “Morandi”) e di un tratto della strada statale 280 “dei Due Mari”. Il gip Paola Ciriaco ha anche disposto il sequestro preventivo di tre società di costruzione e di oltre 200mila euro quale profitto dei reati contestati.
Continua a leggere


Trasferimento fraudolento di valori, autoriciclaggio, corruzione in atti giudiziari, associazione a delinquere e frode nelle pubbliche forniture. Il tutto con l’aggravante di aver agevolato la ‘ndrangheta. Sono i reati contestati dai pm di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta sui lavori di manutenzione straordinaria del viadotto Bisantis (meglio noto come ponte “Morandi”) e di un tratto della strada statale 280 “dei Due Mari”. Il gip Paola Ciriaco ha anche disposto il sequestro preventivo di tre società di costruzione e di oltre 200mila euro quale profitto dei reati contestati.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here