Omicidio-suicidio a Torino, la chiamata al 112: “Ho ucciso mia moglie. Vi lascio la porta aperta”

Omicidio-suicidio a Torino, la chiamata al 112: “Ho ucciso mia moglie. Vi lascio la porta aperta”


“Ho ucciso mia moglie. Vi lascio la porta aperta così potete entrare nell’alloggio”, così il 78enne Bruno Daniele ha confessato ai carabinieri di aver colpito a morte la moglie 75enne Marita Ivana Pennacchio la notte tra domenica e lunedì. L’uomo ha poi scritto un biglietto di scuse ai quattro figli e si è tolto la vita sparandosi un colpo alla tempia.
Continua a leggere


“Ho ucciso mia moglie. Vi lascio la porta aperta così potete entrare nell’alloggio”, così il 78enne Bruno Daniele ha confessato ai carabinieri di aver colpito a morte la moglie 75enne Marita Ivana Pennacchio la notte tra domenica e lunedì. L’uomo ha poi scritto un biglietto di scuse ai quattro figli e si è tolto la vita sparandosi un colpo alla tempia.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here