Perché Massimo Bossetti è colpevole oltre ogni ragionevole dubbio


Perché Massimo Bossetti è colpevole oltre ogni ragionevole dubbio


Yara Gambirasio, 13 anni appena, è stata uccisa il 26 novembre 2010 da Massimo Giuseppe Bossetti. La sua morte ha scritto una delle pagine più nere della storia del nostro Paese ma, nonostante una condanna definitiva, ancora in molti sono convinti dell’innocenza di Massimo Bossetti. Per questo oggi ricostruiamo, carte alle mano, perché la colpevolezza del muratore bergamasco può affermarsi al di là di ogni ragionevole dubbio.
Continua a leggere


Yara Gambirasio, 13 anni appena, è stata uccisa il 26 novembre 2010 da Massimo Giuseppe Bossetti. La sua morte ha scritto una delle pagine più nere della storia del nostro Paese ma, nonostante una condanna definitiva, ancora in molti sono convinti dell’innocenza di Massimo Bossetti. Per questo oggi ricostruiamo, carte alle mano, perché la colpevolezza del muratore bergamasco può affermarsi al di là di ogni ragionevole dubbio.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here