Strage Licata, si è sparato al telefono con i carabinieri l’uomo che ha sterminato la famiglia

Strage Licata, si è sparato al telefono con i carabinieri l’uomo che ha sterminato la famiglia


Angelo Tardino, 48 anni, ha ucciso i familiari dopo una lite per la suddivisione di alcuni appezzamenti di terreno parte dell’eredità. Subito dopo si è allontanato in auto con l’intenzione di suicidarsi. Mentre era al telefono con i carabinieri ha rivolto l’arma del delitto contro di sé e ha aperto il fuoco.
Continua a leggere


Angelo Tardino, 48 anni, ha ucciso i familiari dopo una lite per la suddivisione di alcuni appezzamenti di terreno parte dell’eredità. Subito dopo si è allontanato in auto con l’intenzione di suicidarsi. Mentre era al telefono con i carabinieri ha rivolto l’arma del delitto contro di sé e ha aperto il fuoco.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here