Naima Zahir uccisa nel Siracusano, fermato il marito: “Non sono stato io, ha fatto tutto da sola”

Naima Zahir uccisa nel Siracusano, fermato il marito: “Non sono stato io, ha fatto tutto da sola”


Massimo Cannone, il marito coetaneo di Naima Zahir, la 45enne originaria del Marocco uccisa tre giorni fa nella loro abitazione di Lentini, eve rispondere di omicidio volontario ipotizzando il pericolo di fuga.
Continua a leggere


Massimo Cannone, il marito coetaneo di Naima Zahir, la 45enne originaria del Marocco uccisa tre giorni fa nella loro abitazione di Lentini, eve rispondere di omicidio volontario ipotizzando il pericolo di fuga.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here