Il femminicidio di Angela Dargenio una “spietata esecuzione”: perché l’ex marito è stato condannato

Il femminicidio di Angela Dargenio una “spietata esecuzione”: perché l’ex marito è stato condannato


Le motivazioni della condanna all’ergastolo di Massimo Bianco, che a Torino uccise l’ex moglie Angela Dargenio: “La sequenza degli spari esplosi è in sostanza qualificabile come una vera e propria esecuzione”.
Continua a leggere


Le motivazioni della condanna all’ergastolo di Massimo Bianco, che a Torino uccise l’ex moglie Angela Dargenio: “La sequenza degli spari esplosi è in sostanza qualificabile come una vera e propria esecuzione”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here