È nata la sorellina di Mustafa, il bimbo siriano senza arti: “Ora aspettiamo l’inizio delle cure”

È nata la sorellina di Mustafa, il bimbo siriano senza arti: “Ora aspettiamo l’inizio delle cure”


“Il nome Maria? Lo hanno scelto i genitori, in fondo è un nome ebraico che si usa anche dalle loro parti” spiegano dalla Caritas diocesana di Siena, dove tutta la famiglia è ospitata in attesa delle cure a Budrio. “Qui da noi si stanno trovando bene, però adesso hanno bisogno di vedere qualcosa di concreto riguardo il motivo per cui sono venuti in Italia”.
Continua a leggere


“Il nome Maria? Lo hanno scelto i genitori, in fondo è un nome ebraico che si usa anche dalle loro parti” spiegano dalla Caritas diocesana di Siena, dove tutta la famiglia è ospitata in attesa delle cure a Budrio. “Qui da noi si stanno trovando bene, però adesso hanno bisogno di vedere qualcosa di concreto riguardo il motivo per cui sono venuti in Italia”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here