Uccide la compagna e si infila un scopa nell’occhio in carcere: “L’ho fatto per punirmi”

Uccide la compagna e si infila un scopa nell’occhio in carcere: “L’ho fatto per punirmi”


Il femminicidio avvenuto a Spinea lo scorso 22 settembre. Alexandru Ianosi, il 35enne romeno accusato di aver ucciso a coltellate la sua compagna, Lilia Patranjel, si è conficcato un manico di scopa nell’occhio ed è finito in coma. Ora si sta riprendendo.
Continua a leggere


Il femminicidio avvenuto a Spinea lo scorso 22 settembre. Alexandru Ianosi, il 35enne romeno accusato di aver ucciso a coltellate la sua compagna, Lilia Patranjel, si è conficcato un manico di scopa nell’occhio ed è finito in coma. Ora si sta riprendendo.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here