Bimbo picchiato a Ventimiglia, il compagno della nonna: “L’ho colpito, non mi lasciava lavorare”

Bimbo picchiato a Ventimiglia, il compagno della nonna: “L’ho colpito, non mi lasciava lavorare”


“L’ho picchiato perché non mi lasciava lavorare”, così l’uomo che ha confessato di aver colpito Ryan, il bambino di 6 anni di Ventimiglia ricoverato in prognosi riservata dopo le botte ricevute dal compagno della nonna. L’uomo, Luigi C., 75 anni, è accusato di lesioni gravissime.
Continua a leggere


“L’ho picchiato perché non mi lasciava lavorare”, così l’uomo che ha confessato di aver colpito Ryan, il bambino di 6 anni di Ventimiglia ricoverato in prognosi riservata dopo le botte ricevute dal compagno della nonna. L’uomo, Luigi C., 75 anni, è accusato di lesioni gravissime.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here