Beauty and the Beast episodi 5 e 6, la parola ai fan


Roma, 18 luglio 2014 – Come ogni giovedì sera, su Rai Due prosegue con successo la seconda stagione di Beauty and the Beast. Ieri sono andati in onda gli episodi 5 e 6, “Rimpatriata” e “Per amore di una figlia”, e come ogni venerdì siamo pronti a a lasciare la parola ai fan. Buona lettura.

L’episodio 5 parte con due temi forti: la ricerca di se stessi e il mantenimento della propria individualità: “se vogliamo funzionare come coppia, non dobbiamo perdere di vista chi siamo.. un po’ di tempo per conto nostro potrebbe giovarci“.

Se chiedessimo a Cat “Chi sei?”, risponderebbe “un poliziotto“. Oltre questo, solo il silenzio, perché adesso tutte le sue certezze sono crollate. Si è perdutamente innamorata del suo salvatore, una bestia, un ragazzo cui hanno strappato la vita, trasformandolo in un super soldato. Hanno modificato il suo DNA, dotandolo, come sappiamo, di una forza sovrumana. Ma non bisogna mai dimenticare che Catherine, sin da subito, ha ceduto all’amore per lui, che è stato letteralmente dirompente. Avrebbe potuto tirarsi indietro, ma non lo ha fatto: il destino li ha fatti incontrare, entrambi hanno tentato di rimanere separati ma non ha funzionato. Una volta accesa la miccia, Cat si è ritrovata invischiata in una serie di dinamiche che hanno totalmente sconvolto la sua vita. Forse lei si sarebbe vista sposata, con dei figli. Forse. Però, non ha avuto tempo di ragionare, di pensare cosa potesse essere giusto o meno per se stessa. Tutto è passato in secondo piano: Vincent è nella sua mente e nel suo cuore, in ogni momento. Cat non fa progetti, non le interessa il come e dove: teme soltanto che Vincent possa rinunciare alla sua umanità, che possa oltrepassare il punto di non ritorno, e allora sì che lo perderebbe per sempre. Dobbiamo proteggere coloro che amiamo, costi quel che costi. Cat si ritrova a mentire ai suoi cari (sperando poi nel loro perdono e nella loro comprensione), mente perfino quando dovrebbe svolgere il suo lavoro, modificando e sottraendo delle prove; ha fatto e continua a fare tutto questo per salvare Vincent non solo da chi gli dà la caccia ma, fondamentalmente, da se stesso. Cat combatte per lui e con lui. E, non è disposta a cedere. Troppe incognite e, purtroppo, pochissime risposte.

Se invece chiedessimo a Vincent “chi sei?”,  risponderebbe “ERO un pompiere, ERO un dottore, ERO un soldato“. I suoi ricordi sono stati cancellati, non gli è rimasto quasi nulla del suo passato. Lotta per riavere la sua umanità, ma non è così semplice, non può ignorare questo suo continuo dualismo e l’essere messo perennemente alla prova. Quanti e quali limiti possono essere oltrepassati? Qual è il confine fra giusto e sbagliato? Voglia di vendetta, di rivalsa, di essere libero, voglia di amare: quanto avanti ci si può spingere per poter riuscire a salvarsi? E a quale prezzo? Vincent deve prima finire le sue missioni, ucciderà delle persone (seppur bestie) e questo non volgerà certo a suo vantaggio. Cat ha fatto tutto quello che andava fatto, è stata una sua volontà, una scelta che Vincent inizia a comprendere. “Cat devo ringraziarti“, questa frase racchiude gratitudine, malinconia, rammarico, perchè lui non avrebbe mai voluto coinvolgerla in tutto questo. Ma in fondo è anche un “grazie di esserci”, perché riconosce come senza di lei avrebbe fatto decisamente una brutta fine. Sarà il loro amore a guidarli nella giusta direzione mentre i ricordi continuano a riaffiorare.

Nel sesto episodio si affronta un tema molto toccante: il rapporto padre-figlia. Cat è un’adulta e tuttavia risente di quest’assenza, percepisce che manca qualche tassello alla sua vita. Ha scoperto che l’agente Reynolds è il suo vero padre – se non altro quello biologico – ma non sa perché lui abbia preferito rimanere nell’ombra. Lei continua a chiedersi perché sia sparito, come mai non si sia mai fatto avanti in questi anni, perché non abbia voluto essere parte della sua vita. Si sente messa da parte, rifiutata, ha paura e non ha idea di come affrontare questa situazione. Ancora una volta Vincent la supporterà, incoraggiandola a parlargli e a pretendere delle risposte.

Vincent deve affrontare un’altra missione, e per l’ennesima volta il suo dovere si scontrerà con le sue paure, il suo lato bestiale contro quello umano. In gioco c’è la sua felicità, sta rischiando parecchio e stavolta sembra essere più difficile delle altre.

Colpisce il parallelismo tra Cat e Bob e quello tra Tori e Windsor: due storie molto diverse, tuttavia con dei tratti in comune. Vediamo due padri iperprotettivi, quasi soffocanti, che pretendono di sapere cosa sia meglio per le loro figlie, pur non avendone la benchè minima idea. Chissà, anzi, se se lo siano mai chiesto veramente. Cat sa esattamente cosa vuole per la sua vita. Bob è a conoscenza del legame tra Cat e Vincent e tenta di ostacolarlo. Windsor tiene praticamente sua figlia sotto chiave. Sia Bob che Windsor sono disposti a tutto pur di ‘proteggere’ le loro figlie. Vediamo due padri quasi egoisti, doppiogiochisti, che non si fermano davanti a nulla pur di portare avanti i loro progetti.

In questo episodio, pertanto, si delineano dinamiche piuttosto interessanti. Gabe tenta di proporsi come alternativa a Vincent, sperando di farsi notare da Cat, e questo genera il “triangolo” Gabe-Cat-Vincent. In più c’è il padre biologico, che nasconde il suo enorme segreto. Ecco un secondo quadro: Bob-Cat-Vincent, e come sempre toccherà a Cat tentare di risolvere il tutto, dividendosi su più fronti. Da una parte deve tentare di stabilire un legame con suo padre, il chè risulta a dir poco complesso, dall’altra deve impedire un omicidio, perchè uccidere un’altra bestia significherebbe un passo indietro per Vincent e decisamente un passo indietro nel loro rapporto. Tuttavia Cat questa volta non riuscirà nel suo intento: la vediamo terrorizzata dal comportamento di Vincent, ma la ritroviamo anche decisamente comprensiva nei suoi confronti, “non preoccuparti, ti stai impegnando, hai fatto due passi indietro ma uno avanti. E’ ok, devi avere pazienza, va tutto bene fino a quando comunque vai avanti“. Lui si sta impegnando nonostante cosa abbia scatenato la sua furia omicida rimanga ancora un mistero.

Il nostro Vincent ha tutte le intenzioni di proseguire nel suo percorso di “miglioramento”, lo vuole sia per Cat che per il loro amore. L’incertezza sul loro futuro li porta a vivere ogni istante intensamente come se non ci fosse un domani, ogni momento di condivisione rubato è un dono. In effetti ce lo chiediamo anche noi, alla fine di ogni episodio, se ci sarà “un domani”.

Cristina Pace

Questo slideshow richiede JavaScript.

Social

40 COMMENTI

  1. Complimenti Cristina per questa bellissima recensione! Due episodi intensi e pieni di quelle emozioni che solo #BatB sa darci!

  2. Il loro percorso individuale è estremamente complesso e diventerà sempre più complicato e difficile. Ce la faranno i nostri VinCat a ritrovarsi come un tempo? E’ quello che ci auguriamo tutto noi.. e sarà fantastico percorrere questo cammino insieme a loro e insieme a voi! Grazie mille NewsGo per questa opportunità e grazie a Cristina per questa fantastica recensione!

  3. Bella recensione complimenti Cristina! grazie!
    invito coloro che ancora non conoscono questa bellissima serie Beauty and the Beast BATB guardate gli episodi, in Italia sono in onda il giovedì su Rai2 ore 21:10.

  4. Ottima recensione, di due episodi complicati per di due aspetti fondamentali della storia, il rapporto padre-figlia e il percorso di Vincent e Cat per ritrovarsi come coppia!!! Batb è una serie che va seguita con attenzione per i molti momenti particolari ed emozionti che da.

  5. Bellissima questa recensione, complimenti Cristina!!
    Questa seconda serie di BATB è davvero ricca di avvenimenti e mai banale.
    Un grazie a chi ha creato questa rubrica “La Parola ai fan” adoro leggerla

  6. Bellissima recensione Cristina….brava !!! 2 episodi di transito questi due, ma molto importanti per gli sviluppi futuri…. forza #batb

  7. Grazie Cristina per questa tua bellissima recensione! Con le tue parole riesci a cogliere il senso di questa nostra serie che amiamo così tanto! Spiegarlo a chi non la segue e la ama come noi è arduo ma tu secondo me ci sei riuscita! Brava!

  8. complimenti Cristina, una bella recensione, bello il confronto tra i due padri con le loro figlie, tutte e due convinti di fare la cosa giusta nel loro essere egoisti e crudeli

  9. Bellissima! Oltreoceano direbbero ” You rock Cristina!”. Il taglio della tua lettura evidenzia la complessità strutturale di questa seconda fantastica stagione. Nulla è casuale, tutto ha un senso, e sarà bellissimo scoprirlo accompagnando i protagonisti nel loro percorso. Spero che l’attenzione e la qualità dedicate nel confezionare lo show trovino qui da noi il meritato plauso ed una platea via via crescente di consensi e seguito!

  10. O mamma…ho letteralmente vissuto attraverso le tue parole ogni singolo minuti delle due puntate di ieri…se non le avessi viste tu le hai racchiuse con parole giustissime senza bisogno di aggiungere altro..grande Cristina promossa a pieni voti

  11. Ho letteralmente vissuto attraverso le tue parole ogni singolo minuti delle due puntate di ieri…se non le avessi viste tu le hai racchiuse con parole giustissime senza bisogno di aggiungere altro..grande Cristina promossa a pieni voti

  12. Newsgo grazie mille per questa opportunità e per averci dedicato questo spazio!! Ragazze grazie di cuore per i vostri commenti LOL

    • Grazie a tutti/e voi che ci aiutate a crescere e a far crescere il nostro giornale.
      Alessio Dente
      Caporedattore Newsgo.it

  13. mi e’ piaciuto molto il tuo commento. Cristina! fatto con molta sensibilta’, traspare la passione che accomuna tutti quelli che sono stati rapiti da questa bellissima serie. love #BATB

  14. Grazie Cristina e complimenti! Bellissima recensione, hai fatto una bella analisi offrendoci gli spunti di riflessione giusti per addentrarci sempre di più in questa emozionante e introspettiva stagione.

  15. A leggere questa recensione si ha l’impressione di essere in mezzo ai protagonisti . É come vivere la storia in prima persona. Cristina credo che tu abbia proprio un dono. Compliments

  16. Premetto che non ho ancora visto una puntata di questa serie televisiva,ma,dopo avere letto questa recensione penso proprio che la seguirò. Mi ha incuriosito l il connubio tra la storia surreale dove,invece,si muovono i personaggi immersi nella realtà dei conflitti e dei sentimenti,che tu Cristina,hai saputo trasferire con le tue parole. Brava!!

  17. Bellissima recensione, se esiste una coppia che si merita di stare insieme allora quelli sono Vin e Cat, la forza di lui e la determinazione di lei, fanno si che insieme appaiono indistruttibili, a dispetto del mondo intero che urla “è sbagliato!”, a loro non importa, perché il sentimento che li unisce va al di là di qualunque passione o ragione che si possa sentire; credo di non aver mai conosciuto una coppia più bella di loro, spero di vedere ancora tante stagioni di BATB perché è davvero uno show coinvolgente e avvincente! Grazie per le tue parole Cristina 🙂

  18. Bellissima recensione Cristina. Le tue parole descrivono la natura di BATB e l’essenza dei loro personaggi meravigliosi. Al prossimo articolo. Grazie Cristina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here