Orsa Daniza, Enpa: “Chiesto il sequestro del corpo per esame patologico”

Roma, 11 settembre 2014 – “L’Enpa ha richiesto al servizio Cites del Corpo Forestale dello stato e alla Procura di porre sotto sequestro il corpo della povera Orsa Daniza ed affidarlo all’Istituto zooprofilattico nel quale siano presenti veterinari esperti in medicina forense e di animali selvatici, affinché, visto come sono andate le cose, venga eseguito un esame necroscopico affidabile e oggettivo.
Considerata la gravità dell’accaduto, è fondamentale che si faccia chiarezza sulle cause del decesso e che si stabilisca, al di là di ogni ragionevole dubbio, se il plantigrado sia effettivamente morto a causa dell’intervento di telenarcosi, per dose sbagliata o luogo di inoculazione sbagliata. Se tale ipotesi dovesse essere confermata, occorre anche chiarire se tale intervento sia stato eseguito seguendo i protocolli farmacologici idonei e se sia stato posto in essere da personale medico-veterinario.
«Se dovessero emergere irregolarità – commenta l’Enpa – siamo pronti ad agire, anche su questo fronte, contro chi ha causato, direttamente o indirettamente, la morte di Daniza. Si tratterebbe infatti di negligenza da parte di uno o più veterinari o di abuso di professione poichè l’utilizzo della telenarcosi è consentito unicamente al medico veterinario”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here