Il governo Facta, l’ultimo prima del Fascismo, iniziava il 26 febbraio 1922

Ebbe inizio il 26 febbraio 1922 il Governo Facta, l’ultimo prima dell’avvento del fascismo. Caduto il governo Bonomi, altro segnale della crisi politica italiana visto che si trattò della quinta crisi in appena un biennio, i popolari e il Vaticano si opposero alla formazione di un nuovo governo guidato da Giolitti, ma non si riuscì neanche a spingere per Orlando e De Nicola.

Fu allora che si virò su Facta, ministro con Giolitti e conosciuto anche per le le sue scarse doti politiche, che fecero di lui il candidato perfetto per un governo di transizione. Lo stesso re Vittorio Emanuele non mostrò mai la minima fiducia nei suoi confronti e nei confronti dei suoi ministri.

Il governo, formato da Liberali, Partito Popolare Democratico-sociali, Partito Socialista riformista, Radicali e Partito agrario siciliano, durò 156 giorni, appena cinque mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here