Siccità, nel lago di Bracciano ritrovati 14 ordigni della Seconda Guerra Mondiale

Quattordici ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale sono stati trovati nel Lago di Bracciano. A rinvenirli, anche sulla base di segnalazioni, i carabinieri della locale compagnia che hanno poi provveduto alla messa in sicurezza, alla bonifica e poi a farli brillare con l’ausilio degli artificieri dell’Esercito e dei palombari della Marina. Nel dettaglio sono stati trovati pezzi di artiglieria e bombe a mano nell’ambito dell’ordinario servizio di monitoraggio del lago svolto dai militari tra Bracciano e Anguillara. Un ritrovamento cui in parte ha contribuito l’abbassamento del livello dell’acqua lacustre a causa anche della siccità. A quanto riferito tali ritrovamenti sono frequenti: da settembre scorso sono stati infatti quaranta gli ordigni bellici della seconda guerra mondiale emersi dal lago.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here