Atac, in servizio i primi 38 bus a noleggio

I mezzi sono parte di una fornitura di 108 vetture che sarà completata entro aprile

Entreranno in servizio nei prossimi giorni i primi 38 bus noleggiati da Atac che oggi vengono presentati. L’iniziativa attua il piano industriale, nella parte in cui prevede un deciso potenziamento del trasporto di superficie, nelle more che si concretizzino gli acquisti che condurranno al rinnovo del parco mezzi. I 38 bus fanno parte di una fornitura complessiva di 108 vetture. Le rimanenti 70 verranno consegnate fra marzo e aprile prossimi. La durata del noleggio è prevista per un anno da inizio del servizio, più l’opzione per ulteriori sei mesi.

I primi 38 bus. Le vetture presentate sono venti Mobi Urbano nuovi da 8 metri con due porte. I mezzi sono euro 6, dispongono di pedana per portatori di disabilità, aria condizionata e hanno complessivamente 41 posti. Altre otto vetture sono modello VDL Citea da 12 metri con due porte. Anche queste sono euro 6, attrezzate con pedane, aria condizionata e 82 posti complessivi. Le ultime dieci vetture sono Urbanway da 12 metri a tre porte, euro 6, con 103 posti complessivi, aria condizionata e pedane.

Le altre 70 vetture. Il resto della fornitura è composto da vetture Volvo da 12 metri. Si tratta di bus con due porte, euro 5, con 92 posti in totale, aria condizionata e pedana.

Alcune linee dove verranno utilizzati i bus. Le prime 38 vetture verranno utilizzate principalmente negli stabilimenti di Magliana, Grottarossa, Acilia, Tor Vergata e Portonaccio. Fra le varie linee nelle quali saranno impiegate ci sono la 870, la 115, la 029 e la 700, che servono importanti presidi ospedalieri (Bambin Gesù, Sant’Andrea e IFO), e la 52.

Dichiarazione del Presidente Atac, Paolo Simioni. “Con questa presentazione oggi inizia il percorso che condurrà al progressivo miglioramento del servizio di trasporto. Con questa operazione innalziamo la quantità e la qualità della nostra flotta di superficie. Il 2018 è stato l’anno dell’avvio del salvataggio di Atac. Ricordo solo che per la prima volta nella sua storia l’azienda chiuderà un bilancio con un risultato positivo. Il 2019 sarà l’anno in cui si inizieranno a vedere concretamente i miglioramenti del servizio, a cominciare proprio da quello di superficie. Grazie a questa operazione, molto innovativa, recuperiamo il ritardo provocato dall’esito sfavorevole della gara per l’acquisto di 320 bus, andata deserta nel luglio scorso. Soprattutto, iniziamo il processo di riallineamento della nostra capacità di offrire un servizio sempre più adeguato alla domanda di trasporto, che è il principale strumento per il risanamento di Atac e il rilancio del trasporto pubblico. Oggi è una buona giornata. Per Atac, ma soprattutto per la città”.

Dichiarazione della Sindaca di Roma Virginia Raggi. “Diamo nuovo ossigeno al parco veicolare di Atac, con nuovi bus che andranno a servizio delle linee più periferiche e quelle soggette a interruzioni o disservizi. Linee che collegano poli d’eccellenza, come l’ospedale pediatrico del Bambino Gesù, finalmente avranno a disposizione tutte le vetture necessarie. Questa è solo la prima tranche di una flotta di oltre 100 bus che presto saranno in strada. Una tappa fondamentale nel percorso di risanamento e rilancio di Atac, a cui si aggiungerà nei prossimi mesi il ripristino dei minibus elettrici nel Centro storico e l’arrivo di 227 nuovi autobus acquistati con gara Consip. Sono risultati importanti del lavoro svolto finora per rinnovare la più grande azienda del trasporto pubblico d’Europa”.

Dichiarazione dell’Assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo. “Il 2019 sarà sicuramente un anno importante per la mobilità a Roma. Con i nuovi bus a noleggio, il ritorno dei minibus elettrici nel Centro storico e l’arrivo dei nuovi autobus acquistati a partire da quest’estate, saremo in grado di dare nuovo slancio al servizio di superficie, di migliorarlo e potenziarlo. È un percorso che proseguiremo nei prossimi anni, grazie agli investimenti che abbiamo stanziato anche per lo sviluppo della rete metropolitana e tranviaria. Gli utenti potranno già vedere i primi cambiamenti nei prossimi giorni in linee strategiche della nostra città”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here