Colosseo, vestito da “centurione romano” deruba uno studente svizzero e poi aggredisce i poliziotti


E’ accaduto ieri sera al Colosseo quando, alcuni studenti svizzeri, in vacanza nella capitale, si sono avvicinati ai “centurioni romani”, chiedendo loro di poter  fare una foto ricordo. Quando uno dei ragazzi ha estratto il portafoglio per pagare i 5 euro richiesti, uno dei “centurioni” gli ha sfilato con destrezza il contenuto del portafoglio: 80 euro in banconote da 50, 20 e 10 euro, riposte poi all’interno di una sacca rossa nascosta sotto il mantello.

Quando gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato “San Lorenzo” e “Porta Pia” sono giunti sul posto per il controllo del territorio, il “soldato romano”, che li aveva visti arrivare, si è affrettato a restituire una banconota da 20 euro alla vittima, affermando che i restanti 60 euro erano stati consegnati dallo studente ad altri due figuranti che nel frattempo si erano allontanati.

Il ladro si è rifiutato di essere sottoposto al controllo ed ha cominciato ad inveire contro gli agenti.

Accompagnato negli uffici del commissariato “San Paolo”, durante la perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto, nella sacca nascosta sotto il mantello, due banconote, una da 50 e l’altra da 10 euro.

Un testimone, inoltre, ha confermato di aver visto il “centurione” prendere il denaro dal portafogli del ragazzo.

Alla fine degli accertamenti S.G., romano di 26 anni, è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e denunciato in stato di libertà per furto aggravato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here