Omicidio Reggio Emilia, è stata un’esecuzione: Salvatore Silipo è stato fatto inginocchiare e ucciso


Omicidio Reggio Emilia, è stata un’esecuzione: Salvatore Silipo è stato fatto inginocchiare e ucciso


Dante Sestilo, il settantenne di Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia) gestore di un’autofficina di ricambi pneumatici accusato dell’omicidio di Salvatore Silipo, 28 anni, avrebbe fatto inginocchiare la sua vittima prima di aprire il fuoco: si sarebbe trattato di una vera e propria esecuzione sommaria.
Continua a leggere


Dante Sestilo, il settantenne di Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia) gestore di un’autofficina di ricambi pneumatici accusato dell’omicidio di Salvatore Silipo, 28 anni, avrebbe fatto inginocchiare la sua vittima prima di aprire il fuoco: si sarebbe trattato di una vera e propria esecuzione sommaria.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here