Ravenna, confiscati beni per 50 milioni a Vincenzo Secondo Melandri, ‘re del vino’

Ravenna, confiscati beni per 50 milioni a Vincenzo Secondo Melandri, ‘re del vino’


Cinquanta milioni di euro. A tanto ammontano i beni confiscati dalla DDA a Vincenzo Secondo Melandri, alias ‘re del vino’, imprenditore romagnolo di 52 anni attivo nel settore vitivinicolo rimasto coinvolto nel 2012 nell’operazione “Baccus”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.
Continua a leggere


Cinquanta milioni di euro. A tanto ammontano i beni confiscati dalla DDA a Vincenzo Secondo Melandri, alias ‘re del vino’, imprenditore romagnolo di 52 anni attivo nel settore vitivinicolo rimasto coinvolto nel 2012 nell’operazione “Baccus”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here