La storia di Ochek, naufrago sulla Geo Barents: “Torturato in Libia, mangiavamo pasta e sonniferi”

La storia di Ochek, naufrago sulla Geo Barents: “Torturato in Libia, mangiavamo pasta e sonniferi”


La storia di Ochek, migrante 21enne tra i 73 sopravvissuti a bordo della Geo Barents di Medici Senza Frontiere: “Fino al giorno in cui non ho lasciato la Libia sono stato torturato. Ci colpivano con il fucile o ci bruciavano il petto con metalli ardenti. Ero pronto a morire in mare pur di non essere catturato dalla guardia costiera libica ed essere riportato indietro”.
Continua a leggere


La storia di Ochek, migrante 21enne tra i 73 sopravvissuti a bordo della Geo Barents di Medici Senza Frontiere: “Fino al giorno in cui non ho lasciato la Libia sono stato torturato. Ci colpivano con il fucile o ci bruciavano il petto con metalli ardenti. Ero pronto a morire in mare pur di non essere catturato dalla guardia costiera libica ed essere riportato indietro”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here