Acireale, devasta il terreno che gli è stato confiscato: “Vi spacco la telecamera in testa”


Acireale, devasta il terreno che gli è stato confiscato: “Vi spacco la telecamera in testa”


Due settimane fa, Fanpage aveva raccontato di un terreno confiscato alla mafia, ad Acireale, ancora utilizzato dal precedente proprietario. Oggi l’uomo, il pregiudicato acese Mario Michele Lanzarotti, era a lavoro con un gruppo di operai per distruggere ogni cosa. La pavimentazione è stata divelta, così come la recinzione esterna. Gli alberi sono stati tagliati e gli impianti interrati sono stati distrutti. Di quello che era, non è rimasto quasi nulla. Alla vista della telecamera, Lanzarotti urla: “Ve la spacco in testa”.
Continua a leggere


Due settimane fa, Fanpage aveva raccontato di un terreno confiscato alla mafia, ad Acireale, ancora utilizzato dal precedente proprietario. Oggi l’uomo, il pregiudicato acese Mario Michele Lanzarotti, era a lavoro con un gruppo di operai per distruggere ogni cosa. La pavimentazione è stata divelta, così come la recinzione esterna. Gli alberi sono stati tagliati e gli impianti interrati sono stati distrutti. Di quello che era, non è rimasto quasi nulla. Alla vista della telecamera, Lanzarotti urla: “Ve la spacco in testa”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here